Più di 750.000 “predatori” sessuali a caccia di bambini, sono connessi a internet in modo continuativo * 40 milioni di bambini nel mondo sono vittime di abusi sessuali: 1 bambina su 4 e 1 bambino su 9 hanno subito qualche forma di abuso sessuale prima di compiere i 18 anni

martedì 7 luglio 2009

PEDOFILIA: La rabbia che sale

Quante volte ascoltando il notiziario alla radio, mentre sono bloccato nel solito traffico quotidiano sent0 la rabbia salir su dallo stomaco mentre sentendo l’ennesima notizia di un bambigiovaniaiutono scomparso, oppure stuprato, o peggio, …ma cosa può esserci peggio della pedofilia, di un bimbo che cade nelle mani schifose di un uomoorco, è così che mi viene di chiamarli, “uominiorco”, in questo modo non li vedo come uomini, simili a me perchè fatti con la stessa carne, stessa conformazione fisica, ma il pedofilo non è un homo sapiens, x metà discende dall’orco, altrimenti non potrebbe far altro che amarli i bambini, proteggerli, sentirsi padre di ogni cucciolo di uomo. E allora mi spiego questa rabbia che sale dallo stomaco, è la nostra natura, difendere la propria specie, proteggere i piccoli della propria specie, come fanno tutti gli animali che vivono in gruppo, i bufali corrono in circolo tenendo nel mezzo la prole indifesa x non permettendo ai predatori di mangiarli, ecco l’equilibrio perfetto della natura. I nemici degli uomini sono gli uominiorco. Poi incontri altre persone, parli con loro e scopri che  sentono la stessa rabbia all’ennesimo abuso sessuale compiuto dai pedofili. Questi bastardi si organizzano anche su internet con dei siti, dove si scambiano esperienze e si divertono a ricordarle, e la polizia informatica non fa niente, non vengono condannati, tornano tranquillamente a stuprare e a ciattare tra orchi, e questa rabbia continua a salire, e i numeri dei reati sono impressionanti, x sapere quanti in Italia cliccate QUI, oppure in  QUESTO DATABASE x gli Stati Uniti, viene voglia di andare pedofilia1_N a cercarli. Allora se possono creare dei siti x pedofili e la legge non fa niente, anche noi uomini possiamo creare siti antipedofili, possiamo conoscerci, unirci, unire la nostra rabbia. Dobbiamo fare il nostro dovere, difendere i bambini, siamo in tanti, siamo molto incazzati. ho creato questo blog x conoscere altre persone che vogliono fermare gli uominiorco, questo è un invito a chi è stanco di subire e non vuole + sentirsi impotente, unitevi alla mia iniziativa, createne una voi in modo che io possa unirmi, non ce altro modo x fermarli, parliamone.

 


2 commenti:

road 13 luglio 2009 13:40  

riesci a dar voce a la nostra rabbia e la rabbia di tutti-persone umane-che vediamo queste cose capitare sul nostro pianeta sensa alcun problema (apparte i mille che resteranno pultroppo a chi subisce) e ci chiediamo ma do sta la polizia quando serve? sempre pronta a condannarti per una cannetta a chimare NOI criminali e LORO preti..bhe se pultroppo nn possiamo fare affidamento a questa gente che continua a dirci che va tutto bene e a mentire a noi come ai loro figli sono contente chemio padre e' diverso ..sia io che i miei amici appoggiamo la tua causa!

RISULTATI SONDAGGIO CASTRAZIONE CHIMICA

Risultati del sondaggio con votazione sulla castrazione chimica:

SI alla castrazione chimica 38%

NO alla castrazione chimica 6%

contrario alle punizioni corporali 5%

meglio la castrazione totale 51%

Risultati del sondaggio con votazione sul bracciale elettronico imposto ai pedofili:

SI 92%
NO 02%

AIUTIAMO MARIAPIA A RIAVERE LE SUE BAMBINE

Ci associamo a questa iniziativa proposta dal gruppo: MOVIMENTO CIVILE CONTRO LA PEDOFILIA - GLI ATTIVISTI, ricevuta da Monia Lorenzetti in favore di Maria Pia e le sue bambine



RAGAZZI INVIAMO OGNI 8 DEL MESE QUESTO MESSAGGIO ALLE AUTORITA’ ITALIANA/BELGA PER AIUTARE MARIA PIA A RIAVERE LE SUE BAMBINE, RAPITE DAL PADRE CHE CON IL NONNO ED ALTRE SPREGEVOLI PERSONE ABUSA DI LORO.



LA BOZZA MAIL DA INVIARE E’:

Sono stato(a) informato(a), via internet, della vicenda della Signora MAOLONI Maria-Pia e delle sue due bambine, Fiona e Milla ANTONINI.

Sono scioccato(a) di sapere che queste due bambine, rapite in Italia, sono oggi, sequestrate in Belgio e affidate alla loro famiglia paterna, sospettata di abusi sessuali .

Sono più di 1148 giorni (3 anni) che la loro mamma, MAOLONI Maria-Pia, rimane senza notizie delle sue bambine. Per altro, la famiglia materna che risiede in Belgio non può nemmeno avere dei contatti con Fiona e Milla, le loro nipotine.

Le devo dire che ho delle difficoltà a capire questa situazione e la domanda che le faccio e’ :

Per quale motivo Fiona e Milla sono state private di qualsivoglia contatto sia con la loro mamma sia con la loro famiglia materna, e perché questa situazione perdura da cosi tanto tempo ?

Voglio sperare che Lei mi potrà aiutare a capire e a rispondere a questa domanda.



Distinti saluti.



COGNOME e NOME



GLI INDIRIZZI A CUI MANDARLA:

taoufik.bensaida@cfwb.be ;spj.mons@cfwb.be ;dgde@cfwb.be ;110@childfocus.org ;jacques.barrot@ec.eeuropa.eu ;stefaan.declerck@just.fgov.be ;laetitia.lambot@cfwb.be ;info@laurette-onkelinx.be ;info@wathelet.fed.be;info@diplobel.fed.be;infodesk@ohchr.org;cbu@unicef.be ;brussels@unicef.org ; amnestynews@amnesty.fr; webmestre@amnesty.fr ;EO@ombudsman.europa.eu; drozenberg@liguedh.be; ldh@liguedh.be ;urgent-action@ohchr.org ; tb-petitions@ohchr.org; 1503@ohchr.org; epbrussels@europarl.europa.eu;roseline.demoustier@just.fgov.be; jean.gautier@diplobel.fed.be; andrew.drzemczewski@coe.int;eo@ombudsman.europa.eu; cdcj@coe.int ; rapt-parental@just.fgov.be ;kinderontvoering@just.fgov.be ;otp.informationdesk@icc-cpi.int ;contact@ajefrance.com;francesco.crisafulli@esteri.it; segreteria.bruxelles@esteri.it; ambbruxelles@esteri.it;segreteria.mons@esteri.it; segreteria.frattini@esteri.it; dgit4@esteri.it; autoritacentrali.dgm@giustizia.it;segrpart.dag@giustizia.it; vicecapodipartimento.dag@giustiziacert.it; giovannipaolo.nuvoli@giustizia.it;segreteria.dgcivile.dag@giustizia.it;










PEDOFILIA IN ITALIA le cifre

Sono 854 ogni anno i bambini scomparsi in Italia dal 1996, più di due al giorno, di cui 380 non sono ancora stati trovati . Sette bambini su mille subiscono violenze, mentre due milioni sono nel mondo i piccoli schiavi del sesso, venduti dai duecento ai mille dollari l'uno. Due bambini al giorno in Italia sono oggetto di abusi sessuali. Negli ultimi quattro anni le violenze su minori sono cresciute di oltre il 90%, passando da 305 nel '96 a 470 nel '97 a 534 nel '98 fino a 586 nel 1999. Mille i processi svolti per reati le cui vittime sono bambini abusati e maltrattati, per un terzo sotto i tre anni. Nella metà dei casi si tratta di violenze sessuali, seguite da abuso fisico (33 %), trascuratezza (21,8%) e abuso psicologico (19,8%). Ma si stima che i casi di pedofilia in Italia siano 21000 all'anno. E la nuova frontiera Internet ? Sono 7650 i siti pedofili identificati e censurati nel 1999, il 55% negli Stati Uniti, il 13% nell'est europeo, il 5% in medio oriente. Ma si stima che possono essere 10 volte tanto. 300 sono le organizzazioni pedofile che si definiscono "culturali", 15 in Italia. Il mercato on-line della pedofilia ha un giro d'affari di oltre 5 miliardi di dollari: solo il settore delle videocassette frutta 280 milioni di dollari. Una foto costa in media 30 dollari ma arriva facilmente a 100 per le violenze e le scene con animali.
Dati: Censis, Telefono Azzurro, Criminalpol

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP